domenica 14 giugno 2009

L'ESCA_UT



Ma non canterà Manon.



_________
L'AMO_RE

L’amerà o non l’amerà?! Canterà o non canterà?!
Questo è il dilemma all’Opera, per di più nota:


Ut
queant laxis
Resonare fibris
Mira gestorum
Famuli tuorum
Solve polluti
Labii reatum
(Sancte Johannes).

Per gli amanti della tradizione o se preferite traduzione...

_________
Per gli Enigmisti:

DO mando
RE verso
Mi luogo
FA lasco
SOL tanto
LA menti
SI lenti.

Tre letture: una nota, un'altra meno, l'altra celata.

_________
Per i venali:

SOLdo Fa Soldo

Stefano Bartezzaghi: «Perché è solo l’ironia che può definirci, in fondo, no?»

1 commento:

ashasysley ha detto...

In rivoli di fumo vedo sparire i miei desideri. Castelli di carte vengono eretti da mani sapienti nel mezzo delle note suonate dal mio cuore

SInceramente
LAsciamo
SOLamente
FAstidiosi
MIraggi
RElativamente
DOlorosi

e continuo a lasciarla fare, muoversi nelle note della mia melodia senza far altro rumore che scandire in diapason la nota perfetta. Il La di cui ha cinto il suo corpetto e stretto i lacci per divenire di quell'appetibilità maliziosa e femminea che impazzire farà che non riesce ad ascoltare la mia cantilena e liberarsi dal canto della sirena.

SIcuramente
LAmbiamo
SOLamente
FAvolosi
MIracoli
REsprinti
DOlorosamente